Ecco la guida completa ai divieti in Europa per il 2018

Anche quest’anno, puntuali come sempre, sono usciti i calendari dei divieti alla circolazione per i mezzi pesanti in tutta Europa. La nostra guida che vi tiene informati sui maggiori paesi europei è già prontapotete scaricarla cliccando qui.

L’opinione diffusa è che, grazie ad un’adeguata pianificazione, il problema sia diventato sempre più teorico che pratico, tuttavia ogni azienda deve tenere in considerazione gli orari di arrivo, i tempi di carico e scarico della merce che trasportano e la questione delle ore di guida giornaliere, in modo da poter rientrare in tempo per rispettare il blocco e non ritrovarsi fermi lontano da casa.

Sono numerose le situazioni che possono finire per complicarsi legate alle giornate in cui la circolazione è vietata. Per riuscire a portare a termine una corretta pianificazione dei viaggi i professionisti del settore devono tenere in considerazione i giorni festivi e i ponti, sia per il mercato interno che per mercati internazionali particolari.

Nel caso di festività e ponti, il livello di criticità si alza sia per il possibile aumento del traffico autostradale di vacanzieri, sia perché alcune aziende di trasporto che operano su rotte internazionali scelgono di non muovere i propri mezzi, creando un rallentamento nelle consegne e nell’intera catena della logistica.

In Italia le limitazioni interessano i veicoli con massa superiore a 7,5 tonnellate adibiti al trasporto merci, quelli eccezionali o che trasportano carichi eccezionali e quelli che trasportano merci pericolose. I divieti seguono inoltre una struttura temporale piuttosto definita, vietando la circolazione durante le domeniche e rafforzando le limitazioni nel periodo estivo.

L’organizzazione è quindi la chiave per poter lavorare offrendo un alto livello di qualità, mantenendolo costante nel tempo. Per questo motivo è bene avere sempre a portata di mano un calendario dei divieti nei principali paesi europei: ne abbiamo preparato una per voi.

Fonte WTransnet

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*