Il platooning è il primo passo verso la guida autonoma?

Il collegamento elettronico dei camion, in gergo tecnico platooning, è una tecnica innovativa di conduzione dei mezzi pesanti attualmente in fase di test in tutto il mondo.

Le più grandi case costruttrici, in collaborazione con le principali aziende che si occupano di tecnologia e di sviluppo, stanno affinando i loro sistemi per permettere ai camion di comunicare tra loro, viaggiando in colonna sincronizzati con una “testa” del convoglio che svolgerebbe la funzione di leader.

Si può facilmente intuire il potenziale impatto che l’adozione di questa tecnologia potrebbe avere in un settore “tradizionale” come quello del trasporto merci su strada. Le tecnologie attualmente disponibilipermettono un platooning assolutamente sicuro, anche nel caso di inserimento di un veicolo estraneo al convoglio di camion. In questo caso i sensori installati sui camion regolerebbero la frenata e manterrebbero una distanza di sicurezza dinamica in forma assolutamente automatizzata, condividendo in tempo reale i dati con gli altri mezzi che fanno parte del plotone.

Quali sono i vantaggi introdotti dal platooning?

I primi a beneficiare di questa innovativo modo di viaggiare saranno i conducenti: essendoci un solo camion con il compito di guidare l’intero plotone gli altri guidatori potranno riposare, svolgere compiti amministrativi o effettuare chiamate, riducendo sensibilmente il livello di stress a cui sono sottoposti. Il platooning permetterà anche di rendere molto più sicura la circolazione, riducendo il rischio di incidenti dovuti ad errori umani riconducibili alla stanchezza o a condizioni particolari. Infine non possiamo non considerare la sensibile riduzione dei costi e delle emissioni: viaggiando a velocità costante e a distanza ravvicinata sarà possibile ridurre il consumo di carburante e, di conseguenza, il tasso di CO2 liberate nell’aria da ogni veicolo.

Che cosa ci possiamo aspettare dal futuro?

Il “platooning” è una grande opportunità per tutti i professionisti coinvolti nel settore, dalle case costruttrici alle aziende di trasporto, ma anche per tutti noi. Lo sviluppo di tecnologie sempre più all’avanguardia e capaci di condurre ad una guida “intelligente” è indubbiamente una sfida da cogliere per i colossi delle nuove tecnologie, così come per le case costruttrici. Allo stesso tempo, la sensibile riduzione dei tassi di inquinamento e di possibili incidenti nelle principali arterie di tutto il mondo rappresenta una possibilità unica anche nell’ambito della sostenibilità.

Fonte WTransnet

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*