A lezione di eCommerce con DHL

A lezione di eCommerce con DHL

E’ stato un pomeriggio intenso quello odierno in Camera Nazionale della Moda Italiana dedicato ai 19 marchi emergenti del Fashion Lab, un nuovo programma di accelerazione e di supporto continuativo ideato da Unicredit e CNMI.

Si è svolto dalle 15:00 alle 18:00 l’appuntamento dedicato alle startup del Fashion Lab in un susseguirsi di testimonianze e dati, a partire da Mario Bagliani, Senior Partner Netcomm Services con un focus sul ruolo e le sfide della logistica nell’eCommerce a beneficio dei fashion brand interessati a conquistare i consumatori digitali, per proseguire con Valentina PontiggiaDirettore Osservatorio e-Commerce b2c Netcomm – School of Management Politecnico di Milano, focalizzata sul mercato eCommerce b2c in Italia e Marco AdamoSenior Product Manager & Business Development DHL Express con un approfondimento incentrato sulla condivisione dell’esperienza DHL nell’ambito delle soluzioni logistiche a supporto della Customer Experience. DHL accanto alle imprese mature e contestualmente sempre attento a supportare le esigenze di startup, ancora una volta mette a disposizione il proprio know how coinvolgendo i partner in una giornata dedicata ai giovani talenti del fashion.

Tra i dati eCommerce in apertura, a cura di Bagliani emerge che in Europa  l’abbigliamento e i prodotti per la persona sono la prima category per volumi di vendita, superando l’elettronica. E tra competizione e innovazione la trasformazione avviene nel cosiddetto “last mile” e nell’intelligenza della consegna dove il dato dei prossimi due anni si focalizza in Italia su un risparmio del 18% nei tempi di consegna. La logistica cambia dunque “pelle” e il negozio assume un nuovo ruolo. Al centro dell’eCommerce la consegna del pacco al cliente, momento importantissimo in cui l’integrità della merce, il packaging, la sostenibilità e l’attenzione per il reso costituiscono elementi strategici per il branding. E’ di oltre 23 miliardi di euro il valore dell’eCommerce in Italia, un dato quello trasmesso dalla Pontiggia che ha immediatamente focalizzato l’attenzione sulle potenzialità di un’opportunità in crescita e che per la prima volta vede la percentuale di prodotti superiore a quella dei servizi. Un valore di 2.384 milioni di euro quello degli acquisti eCommerce di abbigliamento fatti da consumatori italiani, ovvero il 10% del totale; su un mercato fatto per il 36% di Luxury e suddiviso tra un  55% vestiti, 25% scarpe e 20% accessori. Nel 2017 il tasso di penetrazione dell’abbigliamento è del 7%. 

Con il digitale, il mobile first, le nuove competenze professionali, cambiano le strategie, gli strumenti e si moltiplicano le opportunità non ultima quelle destinate all’internazionalizzazione. A chiusura dell’excursus dedicato ad ampliare e presentare la visione ai giovani fashion brand l’intervento di Adamo dedicato al supporto di DHL alle realtà emergenti, valorizzando ancora una volta quell’attenzione per i giovani talenti e dimostrando come DHL è il partner ideale per l’eCommerce tanto di imprese mature come di startup proprio per la sua grande capacità di personalizzazione dei servizi. Un focus sulla conoscenza approfondita del mercato e delle sue caratteristiche sia a livello nazionale che internazionale che DHL mette a disposizione delle startup a favore dell’ampliamento del business e dell’internazionalizzazione. Tra nuovi mercati, dogane e costi a online con una customer journey consapevole il cliente è portato a vivere un’esperienza d’acquisto di qualità sempre superiore attraverso la consapevolezza che oggi il mercato è omnichannel e il consumer deve vivere un’esperienza indimenticabile e unica.

Fonte: bitmat.it

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*