27 Novembre/3 Dicembre, Inverno Italia

allerta meteo

Da Lunedì 27 Novembre, ma il tutto comincerà a divenire realtà già nel corso di Domenica 26, l’Italia entrerà in un periodo decisamente più freddo e con caratteristiche prettamente invernali.
Ricordiamo che il 1° Dicembre inizia l’inverno meteorologico, e mai come quest’anno questa data è azzeccata.

SITUAZIONE – Nel corso di Domenica 26, ma soprattutto Lunedì 27 il Mediterraneo verrà raggiunto da venti freddi dapprima di Bora, poi Tramontana e Maestrale.
Successivamente, l’ingresso di perturbazioni atlantiche farà aumentare temporaneamente le temperature, che poi subiranno una nuova diminuzione.

27-28 Novembre – Lunedì di bel tempo con cielo sereno e terso sulla quasi totalità delle regioni, salvo locali disturbi sulla Sicilia settentrionale e confini esteri orientali.
Freddo ovunque.
Martedì, arriva una nuova perturbazione. Tempo che peggiora dalle regioni settentrionali verso quelle centrali tirreniche con precipitazioni via via più diffuse in serata e nottata.
Quota neve fin sopra i 400 metri al Nord, dai 900 metri al Centro.

MERCOLEDÌ 29 – Maltempo generale con precipitazioni diffuse. Neve al Settentrione a quote collinari.

Piogge insistenti e forti sulle regioni centrali, specie su Toscana e Lazio, qui con nubifragi.
Peggiora diffusamente anche al Sud con intenso maltempo in Campania.

GIOVEDÌ 30 – Ultime piogge e nevicate a bassa quota al Nord. Piogge sparse sulle regioni tirreniche e più diffuse su coste del basso Tirreno, ma inizia a peggiorare in Sicilia.

1-3 DICEMBRE – Il maltempo, localmente intenso, si concentra su Sicilia, Calabria, Puglia meridionale, Lucania, localmente ancora su Toscana, Umbria e Lazio.

NEVE – Come scritto, quota in diminuzione fino in collina al Nord, dai 900/1000 metri al Centro, a quote più elevate al Sud.

TEMPERATURE – Brusco calo termico a inizio settimana, poi temporaneo aumento, ma poi nuova diminuzione. I valori si troveranno sotto la media del periodo di circa 4/6°.

Fonte: ilmeteo.it

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*