Tesla Semi Esterno

Tra le auto e i camion c’è meno differenza di quanto si pensi. Questo, almeno, è il mantra di Tesla che proprio oggi ha presentato il suo primo veicolo per il trasporto pesante. Chiamato Semi, il bestione può portare fino a 36 tonnellate e spicca nel settore per il suo design avveniristico e filante che lo fa assomigliare più a una supercar che a un tir. Ovviamente elettrico, Semi è dotato di quattro motori elettrici indipendenti, uno per ogni ruota posteriore, e le batterie garantiscono tra i 500 e gli 800 chilometri di autonomia.

Le prestazioni sono da brivido, con la motrice che, senza rimorchio, è in grado di bruciare lo o 0-100 km/h in cinque secondi, proprio come un’auto ad alte prestazioni.

Tra le chicche c’è la cabina con un solo posto di guida in posizione centrale, così da essere comodo sia nei Paesi in cui si guida a destra che a sinistra, mente la consolle nel cruscotto è sostituita da due display touch che consentono di comandare tutte le funzioni di bordo.

Semi è anche autonomo: ha la frenata automatica d’emergenza, il mantenimento della corsia e l’avviso di pericolo tamponamento. La produzione invece partirà dal 2019.

Fonte: wired.it

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*