Sicurezza stradale messa a rischio dalle apnee del sonno

Sonno camionista

Due autotrasportatori su tre, che si sono sottoposti all’esame della polisonnografia, sono risultati affetti dalla sindrome delle apnee ostruttive del sonno.

Sono i primi dati della campagna #nonmoriredisonno promossa dall’ Autobrennero e dal Centro di Medicina del Sonno dell’ospedale Sacro Cuore Don Calabria di Negrar, in provincia di Verona.

Le sere di mercoledì, giovedì e venerdì all’autoporto Sadobre, nei pressi di Vipiteno, quindi a due passi dal confine con l’Austria, un’equipe medica offre la possibilità di sottoporsi ad un check up gratuito.

Secondo uno studio, in Italia ogni anno gli incidenti indotti dalla Sindrome delle apnee ostruttive del sonno causano oltre 200 morti e 12mila feriti.

Cos’è la malattia, quali conseguenze induce a carico dell’organismo, quali sono i fattori di rischio per gli autisti professionali, particolarmente esposti alla patologia: ce ne parla Gianluca Rossato, responsabile del Centro di Medicina del Sonno di Negrar e presidente di Informasonno.

Spazio poi ad una serie di dati sulla ripresa nella logistica e al tema della sostenibilità da coniugare con l’efficienza dei trasporti di merci e di persone.

Al nostro microfono Giuseppe Vinella, presidente di Anav, l’Associazione Nazionale Autotrasporto Viaggiatori.

Fonte: radio24.ilsole24ore.com

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*